Noia e fretta in passeggiata …. lasciali a casa!

Hai portato fuori il cane? Si …. a volte tutto si riduce a questo e purtroppo no, non va bene.

Un passetto indietro: per molte persone purtroppo la passeggiata del cane è soprattutto se non unicamente un dovere, è la risposta ad una necessità fisiologica che non appena espletata esaurisce l’utilità della passeggiata stessa … con immediato ritorno a casa.

Ecco, sarebbe bene invece comprendere che la passeggiata col nostro amico a quattro zampe rappresenta per lui spesso il principale momento di interazione coi componenti del proprio branco, un momento esplorativo fondamentale del territorio in cui transita, l’opportunità di conoscere altri suoi simili ed altre persone. Ciascuna di queste tre cose è fondamentale per un buon equilibrio psicofisico del nostro cane e la mancanza delle stesse può impattare, anche molto, sia sulla salute del cane sia, e soprattutto, sul suo comportamento rendendolo più frustrato, ansioso, aggressivo, depresso.

Quando usciamo col nostro amico a quattro zampe quindi evitiamo di passare tutto il tempo al cellulare senza neanche guardarlo, evitiamo si strattonarlo ogni volta prova ad annusare qualcosa, evitiamo di riportarlo a casa non appena fatto “quello che doveva fare” ed evitiamo di impedirgli qualsiasi interazione sociale.

Una sana passeggiata dovrebbe comprendere momenti di gioco (magari con una pallina o con una treccia, o solo con esercizi fisici), momenti in cui ci fermiamo a guardarlo e ad interagire direttamente con lui, momenti in cui abbia il suo tempo per annusare ciò che noi non possiamo nemmeno lentamente immaginare, momenti in cui possa giocare o semplicemente conoscere un altro essere a quattro zampe che come lui transita per quel posto ed in quel momento.

Osservate il vostro cane e cercate di comprendere che per lui quel momento non è una “scappatina in bagno”, ma un profondo, complesso, variegato e fondamentale momento della sua vita durante il quale si può migliorare o peggiorare il nostro rapporto con lui, si può mitigare o incrementare la sua ansia e la sua paura, si possono soddisfare o frustrare una moltitudine di sue precise necessità che abbiamo il dovere di conoscere, si può aiutare o ostacolare, in definitiva, il suo benessere fisico e psicologico.

Quindi solo questo …. pensateci quando state portando fuori il vostro amico a quattrozampe …
Instagram può aspettare 🙂